4 Novembre - Giornata dell'Unità nazionale - Esposizione della bandiera
04/11/2018 - 04/11/2018
4 Novembre - Giornata dell'Unità nazionale - Esposizione della bandiera

Nella giornata del 4 novembre celebriamo la "Giornata dell'Unità nazionale" e in tale occasione si rende onore alle forze armate ponendo una corona d'alloro presso i monumenti ai caduti di tutte le guerre.

Questa ricorrenza nasce dalla data della firma dell'armistizio che poneva fine alla Prima Guerra Mondiale avvenuta nel 1918.
Oggi sono trascorsi esattamente 100 anni da quella data e ricordare, per preservare la memoria del recente passato, è un bene prezioso per il futuro.

L'articolo 11 della Costituzione della Repubblica Italiana recita: "L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo".

Questo è quello che ci indica come obiettivo la Nostra Costituzione che ricordiamo è stata scritta in seguito alle conclusione della Seconda Guerra Mondiale e approvata dall'Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 per entrare in vigore dal 1° gennaio 1948.

E' importante conservare la memoria e ritrovare momenti per approfondire gli eventi del passato, è un esercizio che ci aiuta ad onorare quanti hanno perso la vita per darci oggi il contesto di pace in cui viviamo. Va ricordato che la pace non è una condizione scontata e dobbiamo tutti contribuire a difenderla. Onorare i caduti di tutte le guerre, siano essi militari o civili, è un impegno che il Comune di Montegridolfo vuole onorare e, per quanto ci riguarda, il nostro impegno è dimostrato soprattutto nella volontà di rendere fruibile (e sempre più ricco di oggetti) il Museo della Linea dei Goti di Montegridolfo, elemento di grande orgoglio per la nostra piccola comunità. Ogni singola visita onora ogni volontario dell'impegno speso per l'apertura o l'allestimento del museo stesso.

Nella sezione foto troverete dei dettagli dei due monumenti ai caduti presenti sul territorio comunale e in qualche foto troverete lapidi che inneggiano al valore e alla patria. Accanto alle frasi si trovano i nomi dei caduti, le lapidi con i nomi dei concittadini deceduti durante la guerra del 1940-1945 sono state aggiunte in un secondo tempo. Ricordo che i monumenti furono realizzati in seguito alla conclusione della Prima Guerra Mondiale e in qualche modo erano una esortazione a giustificare le tantissime vittime italiane durante il conflitto, in virtù di una "Unità nazionale" che avrebbe dovuto portarci verso il superamento dei conflitti interni all'Italia e che invece ci portò prima nella braccia della dittatura fascista e poi in una Seconda Guerra Mondiale.
Dico questo perchè oggi è tanto più importanto preservare la memoria a 70 anni dall'entrata in vigore della Costituzione italiana, per fare tesoro degli insegnamenti della storia, per non dimenticare i caduti, per rendere onore a tutti coloro che, in modi diversi, hanno contribuito all'evoluzione e alla formazione della società in cui viviamo oggi.
Per questo il mio invito, in conclusione, è di impegnarci tutti a far riscoprire la storia alle persone che ci sono care e ad insegnare alle giovani generazioni l'importanza di approfondire le vicende del recente passato.

Grazie per l'attenzione e Viva l'Italia!
Lorenzo Grilli
Sindaco di Montegridolfo
04 Novembre 2018